Estroflessioni Circolari

Mattonella in ceramica estroflessa in forme circolari

Con la stessa tecnica dell’estroflessione sono state realizzati nuovi pezzi unici su stampo circolare con increspature che ricordano il profilo di catena montuosa osservato dall’altro.

Estroflessione circolare – “Alpi” con smaltatura Giallo caldo, Bianco assoluto, Rosso fuoco

 

La fantasia dell’artista e la perizia dell’esperto artigiano ceramista, si fondono in una suggestione di simmetria assoluta, data dalla forma circolare, ma al contempo creano un’armonia di luci, colori e smaltature che ne rendono la visione unica da ogni punto di vista.

Fotogallery – composizione

Composizione e versatilità

La versatilità della “mattonella d’arte” in estroflesso ceramico si rivela nella composizione di infinite combinazioni di forma e colore;  i pezzi singoli possono creare motivi originali,  se composti a formare figure geometriche ed accostamenti di colore.

La gallery di seguito mostra alcune possibilità; la serie Colline e la serie Onde formano, se composte insieme in un quadrato superiore,  un ulteriore disegno geometrico.

Ciò caratterizza  la perfezione e la raffinatezza del motivo e del cromatismo.

Smeraldo – nero puro con motivo colline
Bianco assoluto – giallo limone con motivo colline
Bianco assoluto – neo puro con motivo colline
Rosso – bianco assoluto con motivo colline
Nero puro – giallo con motivo colline
Bianco assoluto – nero puro con motivo onde
Nero puro, bianco assoluto, giallo limone; esplosiane di contrasti nel soggetto colline
Rosso, bianco assoluto, nero puro – brillantezza estrema anche in un posizionamento che appare quasi casuale (soggetto colline)

 

I quattro colori (celeste, bianco assoluto, blu notte, giallo limone) formano un soggetto geometrico unitario a partire dal singolo colline
I quattro colori combinati secondo il gusto personale, formano un soggetto geometrico unitario a partire dal singolo onde

 

Estroflesso Ceramico – arte e linguaggio visivo

L’Estroflesso Ceramico

Quello della estroflesso ceramico è uno tra i linguaggi visivi contemporanei più affascinanti; lo spazio risulta organizzato in soluzioni dimensionali inedite, compositive, originali per cromatismo e spazialità.

La tecnica permette una ricerca estetica e stilistica mirata alla perfezione delle forme e della scelta cromatica; la rigore geometrico della forma si unisce l’illimitatezza dello spazio.  Sentimento e ragione, emozione e razionalità convivono nella forma artistica.

Le estroflessioni monocromatiche formano una sorta di cartografia dinamica; le dune, i cerchi, le impunture di colore, raccontano un universo che si accende di toni lucenti, di materia pulsante, come se l’argilla svelasse il suo respiro ancestrale.

Estroflesso giallo lucido – COLLINE
Estroflesso ceramico bianco smaltato – CERCHI
Estroflessoceramico blu lucido – ONDE

 

Le costruzioni geometriche possono essere abbinate ed ambientate, nelle forme e nei colori, raccontando un universo astratto come a partire da un nuovo alfabeto di forme che si connettono mostrando tutta la loro energia vibrante.

L’estroflessione nasce nell’arte a metà degli anni Sessanta sulla tela; GEM l’ha portata sulla ceramica.

Originariamente la tecnica prevedeva la creazione sulla tela di dilatazioni spaziali che danno la sensazione di voler letteralmente “uscire dalla tela” grazie ad un gioco di luci ed ombre che dà l’illusione del movimento.

Una sfida enorme trasporre tutto questo nella materia ceramica, essa stessa è infatti sinonimo di solidità, immobilità e staticità. Eppure nell’argilla liquida che si cola nello stampo è già insita quella spinta al movimento che poi il fuoco a 1.030°C cristallizza in nuova forma: il biscotto.

Questo viene immerso nello smalto liquido monocromo che viene poi fissato nuovamente dal calore a 960°C nella sua estre ma lucentezza.

Espressione di un equilibrio vitale come una sorta di “spasmo dinamico” che altalena profondità e superficie.  Tono deciso e brillante come a sancire un assaggio luminoso, quasi spirituale, si sposa pefettamente con lo stile essenziale e minimalista del design moderno.

GEM si occupa di tutto il lavoro artigianale; dal concepimento dell’idea al parto della mattonella in tutta la sua potenza espressiva. Con la nostra idea l’arte ritorna all’artigianato e si unisce alla vita di tutti i giorni; su di una parete vissuta e non in un museo asettico.

La bellezza diventa così uno slancio che esce fuori dal pezzo realizzato e rapisce gli occhi di chi l’ammira seppur vivendo la vita di tutti i giorni.

Estroflessioni in mattonella 30×30 smaltata lucida realizzata da GEM

Una sperimentazione che dà alla luce dei manufatti 30×30 pieni di colore;  essi nascono “single” ma che possono moltiplicarsi unendosi per contrasto o in simbiosi cromatica; ma la moltiplicazione non è infinita perché il cuore dell’artigiano, divenuto artista, si alimenta di numeri limitati e desiderio di autenticità.

La sua firma non è nero su bianco, ma la sua stessa “impronta infuocata” ; laddove sta l’anima più nascosta dell’estroflesso ceramico.